Browse Source

adding news entry about lazio letter

svn path=/trunk/; revision=23953
pull/8/head
alessandro.polvani 8 years ago
parent
commit
341d759709
2 changed files with 186 additions and 0 deletions
  1. +91
    -0
      news/2012/news-20120730-02.en.xhtml
  2. +95
    -0
      news/2012/news-20120730-02.it.xhtml

+ 91
- 0
news/2012/news-20120730-02.en.xhtml View File

@@ -0,0 +1,91 @@
<?xml version="1.0" encoding="UTF-8" ?>

<html newsdate="2012-07-30">
<head>
 <title>FSFE explains the importance of Free Software to the administration
of Region Lazio, Italy.</title>
</head>
<body>
 <h1>FSFE explains the importance of Free Software to the administration
of Region Lazio, Italy.</h1>
 


<p newsteaser="yes" id="introduction">
Last May 23th, the Council of Region Lazio, Italy, approved a Regional Law
on "Reuse of information and public data, and connected initiatives". With
further regulation, methods and technical rules for reusing software will be
determined. In the meantime, we proposed them a checklist of motivations by
which both Institutions and the Community would be advantages by a migration
to systems based on Free Software.
</p>

<h2>
Adaptability, control, support for innovation and economical development.
</h2>

<p>
Free Software can be freely modified. The Public Administration can adapt
him to her needs, how best required, with a flexibility advantage. In
case the PA wouldn't have the necessary human resources, she can demand
the adaptation to local partners, who don't have to refer to any software
vendor. This advantages the local industry and encourages competition among
different developers or providers of IT services: Free Software adoption
allows to foster the development of private economical initiatives, and of
technologically innovative projects. Actually, the freedom to modify software
allows to private economical operators to directly operate on software.
</p>

<h2>
Software Reuse
</h2>

<p>
Free Software is characterized by a type of licence allowing use, analysis,
modification and redistribution of software. Thanks to Free Software, public
authorities can use software already developed, or they can provide their
own solutions to other public authorities. This favours cooperation among
different entities, and allows to save on public resources, assigning them
to developments to improve software features. Indeed, problems faced
by different organisms tend to be similar, and can be solved efficiently
with a common effort.
</p>

<h2>
Absence of licensing costs
</h2>



<p>
The use of Free Software allows public authorities to nullify licence
costs. This does not mean that adopting Free Software is a costless
choice. Implementation, adaptation, technical support, maintenance, staff
training are activities which generate costs. A part of those costs are to
be faced also in case of choice of a proprietary solution, but given its
flexibility and the free competition among suppliers, Free Software will be
by far the more cost-effective choice in the long run.
</p>

<h2>
Support for innovation
</h2>

<p>
The freedom to study and modify software favours innovation and
cooperation among citizens and institutions. Free Software introduces
a model of conduct based on solidarity and civic commitment.

</p>

<h2>Links</h2>
<p><a href="http://blogs.fsfe.org/alessandro.polvani/2012/07/30/lettera-alla-regione-lazio-perche-il-software-libero-e-la-soluzione-per-la-pa/">Original text of the letter (Italian)</a></p>


</body>
 <tags>
  <tag>front-page</tag>
  <tag>it</tag>
  <tag>procurement</tag>
 </tags>
</html>

+ 95
- 0
news/2012/news-20120730-02.it.xhtml View File

@@ -0,0 +1,95 @@
<?xml version="1.0" encoding="UTF-8" ?>

<html newsdate="2012-07-30">
<head>
 <title>La FSFE illustra alla Regione Lazio l'importanza del Software Libero
per le pubbliche amministrazioni.</title>
</head>
<body>
 <h1>La FSFE illustra alla Regione Lazio l'importanza del Software Libero
per le pubbliche amministrazioni.</h1>
 


<p newsteaser="yes" id="introduction">
Lo scorso 23 Maggio, il Consiglio Regionale del Lazio ha approvato una
Legge Regionale dal titolo “Disposizioni in materia di riutilizzo delle
informazioni e dei dati pubblici e iniziative connesse". Con un successivo
regolamento di attuazione, verranno individuate le modalità e le regole
tecniche per il riuso dei programmi informatici. Nel frattempo, abbiamo loro
proposto un elenco di motivazioni per cui sia le istituzioni che la comunità
trarrebbero vantaggio da una migrazione a sistemi basati su Software Libero.
</p>

<h2>
Adattabilità, controllo, sostegno all'innovazione e allo sviluppo economico
</h2>

<p>
Il Software Libero può essere liberamente modificato.
La PA può adattarlo alle proprie esigenze come meglio ritiene, con un
vantaggio in termini di flessibilità. Qualora non disponga delle risorse umane
necessarie, può demandare l’adattamento a partner locali, che non devono
fare riferimento al produttore del software. Ciò avvantaggia l’industria
locale e favorisce la concorrenza tra diversi sviluppatori di software o
fornitori di servizi informatici: l’adozione del Software Libero consente
di favorire lo sviluppo delle iniziative economiche private e di progetti
tecnologici innovativi. Difatti, la libertà di modificare il software consente
agli operatori economici privati di intervenire direttamente sul software.
</p>

<h2>
Riutilizzo del software
</h2>

<p>
Il Software Libero è caratterizzato da un tipo di licenza che permette
l’uso, l’analisi, la modifica e la redistribuzione del software. Grazie
ad esso, le autorità pubbliche possono utilizzare software già sviluppato, o
possono fornire le loro soluzioni ad altre autorità pubbliche. Ciò favorisce
la cooperazione tra diverse entità, e permette di risparmiare risorse
pubbliche, destinandole a sviluppi che ne migliorino le funzionalità. Infatti,
i problemi affrontati da differenti organismi tendono ad essere simili e
possono essere affrontati efficacemente con uno sforzo comune.
</p>

<h2>
Assenza di costi di licenza
</h2>

<p>
L’uso del Software Libero permette di annullare i costi di licenza. Ciò
non significa che l’adozione di Software Libero costituisca una scelta
priva di costi. L’implementazione, l’adattamento, il supporto tecnico,
la manutenzione, il training del personale ecc. generano costi. Una parte
di questi costi andrebbero comunque sostenuti qualora si scegliesse una
soluzione proprietaria. Tuttavia, grazie alla maggiore flessibilità, il
Software Libero risulta notevolmente più redditizio nel lungo periodo.
</p>

<h2>
Sostegno all'innovazione
</h2>

<p>
La libertà di studiare e modificare il software favorisce l’innovazione
e la cooperazione tra cittadini ed istituzioni. Il Software Libero introduce
un modello di comportamento basato sulla solidarietà e sull’impegno sociale.
</p>


<h2>Link</h2>
<p><a
href="http://blogs.fsfe.org/alessandro.polvani/2012/07/30/lettera-alla-regione-lazio-perche-il-software-libero-e-la-soluzione-per-la-pa/">Testo
originale della lettera</a></p>



</body>
 <tags>
  <tag>front-page</tag>
  <tag>it</tag>
  <tag>procurement</tag>
 </tags>
</html>


Loading…
Cancel
Save